La legge americana contro l’indipendenza dei figli

Un articolo del The New York Times apparso nel luglio 2018 sottolineava l’ ipersorveglianza che i genitori americani sono obbligati a esercitare sui bambini, pena multe, accuse di abbandono e favoreggiamento al rapimento di minori.
Per esempio, i bambini non possono essere “abbandonati” a giocare con altri bambini , in un prato o in un cortile, seppur in zone residenziali, senza che il primo che passa possa , in molto stati, segnalare all’autorità il genitore per negligenza grave, con l’aggravante dell’esposizione del bambino al rapimento. (sic!)
I bambini, invece, dovrebbero aver diritto all’indipendenza e hanno senz’altro diritto “to a little bit of danger.”
Altrimenti prepariamo una (de)generazione che troverà normale l’essere controllata da vicino. Con inimmaginabili danni sul piano psichico e politico.

lp